Posts Taggati ‘bambino’

Relazione o Competenza

babysitterLa professione di TATA è una professione a doppio binario: da un lato deve essere COMPETENTE e capace di stare in una famiglia. La competenza è quello che si sa fare con un bambino di 6 mesi, 1 anno, ecc…….. Ha a che fare con la pedagogia, la cultura, la conoscenza del bambino nelle varie età.

L’altra parte della professione, quella cioè di saper stare con la famiglia, ha a che fare con la gestione dei rapporti tra adulti, che è in realtà la parte più importante della professione di tata poichè si entra in una famiglia.


Quando il bambino ha la pelle secca

bambino-fa-bagnettoPuò capitare che il tuo bambino abbia la pelle secca: proteggere e idratare la sua pelle lo mette al riparo da una classe di problemi. La pelle può presentare una irritazione, con macchie secche o squamate. Ovviamente è buona norma consultare un pediatra se la cosa non si risolve nell’arco di un paio di settimane, ma posso darti alcuni consigli utili.


Le posizioni nel lettino

Nel proprio lettino il neonato deve assumere tutte le posizioni perchè se lo si lascia sempre nella stessa posizione tenderà ad utilizzare sempre quella.

Questo, soprattutto se il bambino è molto piccolo, potrebbe provocare lo schiacciamento della testa dietro o di lato, a seconda di quale sarà la posizione più spesso e più a lungo assunta.


Alcune semplici regole

  • La prima regola fondamentale in fatto di nanna, ma non solo, che presuppone un buon rapporto con il sonno è che la mamma si mostri serena e pacata poichè l’agitazione e il nervosismo possono facilmente essere trasmessi ai vostri figli, con la conseguenza che faranno fatica ad addormentarsi.

Se vostro figlio ha pochi mesi, è utile, per conciliare un buon sonno, eseguire un massaggio rilassante.


Il pensiero bambino

Il modo di pensare infantile dura fino ai 12 anni circa (pensiero primario), poi piano piano si modifica e si arricchisce diventando pensiero adulto (pensiero secondario).

Il bambino possiede il PENSIERO MAGICO, il pensiero senza continuità. Per esempio, vi siete mai domandati perchè un bambino piange quando la mamma si allontana? Perchè per lui la persona che va via E’ SPARITA. Quando la figura più importante della propria esistenza si allontana, il bambino è disperato perchè pensa che non tornerà più. Quando poi invece la vede comparire, per lui ogni volta è un vero e proprio schock.