La scelta della famiglia

casaAbbiamo deciso di cimentarci in questa professione così difficile, bene, ma in quale famiglia entrare? La famiglia vuole sapere tutto della tata, ma anche la tata vuole sapere in quale famiglia entra, per es. separati in casa, famiglie con nonni, divorziati ecc… Tutto ciò ha un riflesso su di noi, per questo è importante che scegliamo il tipo di nucleo che sia più consono alla nostra visione di famiglia.

Quando entri in una nuova casa devi chiederti: “ma io in questa famiglia ci posso stare o non ci posso stare senza NERVOSISMI?”

Quando entri in un ambiente non puoi essere ostile a quell’ambiente, quindi per non fallire è importante che ci sia una scelta iniziale che ci aiuti a capire se quella famiglia è adatta al nostro tipo di carattere, se per noi è tollerante.

Questa professione è di una persona che entra in un ambiente contraddittorio che ha aspetti familiari, moralmente connotata (abitudini differenti dalle proprie). Se decido di entrare in quella famiglia sono partecipe di quella morale e ci devo convivere, quindi è necessario che se anche i genitori sono astiosi e si tirano dietro i piatti, dobbiamo imparare ad accettarli.

Per questo è importante andare a lavorare in un ambiente sereno, e lo si capisce sin dal primo colloquio se la famiglia è una famiglia serena o astiosa. Se la sensazione è buona, bene, se non è buona, o siamo in grado di sostenere situazione conflittuali senza farci coinvolgere più di tanto, diversamente si valuta una nuova proposta. Le richeste delle tate sono tante, meglio valutare più offerte.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +1 (from 3 votes)
(Letto 91 volte)

Tags: , , , ,

Lascia un commento