X
    Categorie: Consigli pratici

Una boccata d’aria

E’ piacevole quando fuori è una bella giornata andarsene a passeggio.

Il bambino va sempre portato fuori almeno un’oretta al giorno sia d’estate che d’inverno, quella è la sua ora di footing, la sua ora d’aria. Se il bimbo è molto piccolo, starà nel passeggino e si avrà cura di  portarlo in un parco lontano dagli scarichi delle automobili.

Se invece è un po’ più grande….

e in grado di camminare da solo, lo si accompagnerà a scoprire il mondo, a vedere le foglie, raccogliere i fiorellini, osservare la natura.

Il bambino fuori si ossigena, e quando rientrerà a casa sarà stanco come se avesse lavorato perchè quello è il suo lavoro: osservare il mondo.

Fate attenzione a non vestire troppo i bambini, l’utilizzo di indumenti di cotone è preferibile a quelli in lana  poichè la pelle respira meglio, oppure utilizzare una lana leggera.

Alcune mamme preferiscono non fare uscire i bambini quando fuori è freddo o piove. Inizialmente seguirete le indicazioni della mamma, col tempo, quando si sarà acquisita un po’ più di confidenza, si cercherà di convincerla che il bambino sarà ben coperto e che se sarà troppo freddo rientrerete a casa. Poco alla volta cercherete di convincerla della vostra competenza.

Un consiglio veramente utile che posso darvi è questo: i bambini non si ammalano con la pioggia nè tanto meno con il freddo, i bambini, come gli adulti, si ammalano con i colpi d’aria, pertanto l’unica situazione in cui è preferibile rimanere al calduccio è quando fuori tira vento.

Buona passeggiata a tutti

GD Star Rating
loading...
(Letto 381 volte)
Siria :