Pulizia e asciugatura dei genitali

Quando si accudisce il bambino di qualcun’altro, nel caso di una tata per esempio, sarebbe sempre opportuno utilizzare un guanto quando si lava il sederino del bebè. Se la famiglia preferisce di no, si può evitare ma è bene lavarsi le mani sia prima che dopo la pulizia del sederino.

I bambini piccoli non vanno lavati nel bidet, meglio utilizzare il lavandino tenendolo sostenuto con un braccio, sul quale appoggerà sia la testa che una delle due spalle,.. e preferibilmente a pancia in su dal momento che è bene lavare i genitali dall’alto verso l’ano, soprattutto per le bambine, per evitare infezioni alle vie urinarie. Tra le altre cose, questa posizione, rispetto ad altre, consente di avere un contatto visivo con il bambino che ci guarda mentre noi gli parliamo, avendo cura di non distrarci nell’operazione di lavaggio.

Dopo la pulizia, mai utilizzare creme nelle parti intime del bambino a meno che non ci sia un problema specifico.

Se fa la pupù, bisognerà sempre usare il sapone, ovviamente delicato, se fa solo la pipì, si può lavare anche solo semplicemente con acqua.

Sconsiglio vivamente di utilizzare solo le salviette poichè la pipì rimarrà comunque appiccicata alla pelle. E’ bene utilizzarle per tirare via il grosso dalle parti intime, ma dopo, il lavaggio con acqua è d’obbligo.

Per l’asciugatura, utilizzare asciugamani di “tela” e non di “spugna”, poichè assorbono meglio l’acqua senza il bisogno di sfregare sulla pelle. Abbiate l’accortezza di asciugare bene tra le pieghe dell’inguine solo appoggiando il telo di cotone senza frizionare tra le pieghe che potrebbero arrossarsi.

Un lattante mediamente va lavato ogni 3 ore, ovviamente nelle modalità sopra descritte.

Anche di notte, mentre dorme, andrebbe cambiato ogni 3 ore facendo attenzione a non svegliarlo, questo perchè di notte i bambini fanno molta molta pipì. Questo è il solo sistema per prevenire la formazione di irritazioni sulla pelle. Nel caso dovessero sorgere irritazioni, consiglio di utilizare POLVERE ASPERSORIA, una quantità minima che permetta comunque alla pelle di respirare.

Per migliorare lo stato della pelle, si può far stare il bambino di tanto in tanto una mezz’oretta senza pannolino.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +2 (from 8 votes)
(Letto 1.328 volte)

Tags: , , , ,