Pranzo

Finalmente dopo una giornata di gioco e di attività, arriva l’ora della pappa. Solitamente i bambini che frequentano le strutture pranzano già alle 11.30, quindi, se il bambino che accudite non è un bimbo che si stanca facilmente, potete iniziare a preparare alle 11.30 per metterlo a tavola alle 12.

Nelle mia breve esperienza ho visto nelle famiglie abitudini differenti….mamme che propinano ai loro figli solo omogeneizzati o pappe pronte, altre che ci tengono che tutto sia fresco e biologico, ecc… Qualunque sia l’abitudine in famiglia, attenetevi sempre alle indicazioni che vi vengono date. Cercate, come al solito, di rendere anche il momento del pasto un opportunità di gioco e divertimento.

Indipendentemente da come i genitori siano abituati a nutrire il piccolo, sappiate mamme e tate che già a 8 mesi è il caso di iniziare a dare 1 cucchiaio vuoto in mano al bambino. Egli inizialmente lo butterà a terra, più e più volte, non certo per farvi dispetto ma per misurare le distanze tra la mano e il pavimento. Nel frattempo voi continuerete ad imboccarlo spiegandogli che il cucchiaio che ha in mano dovrà metterlo in bocca.

Questo processo durerà 1 settimana, tempo in cui imparerà a coordinare i movimenti in maniera autonoma. Nel passo successivo, si proverà a mettere un po’ di pappa in un piattino e si lascerà che sia lui a provare a prendere la pappa da solo. Non preoccupatevi se il bimbo sporca o si sporca: non è il caso di farne un dramma, dopo si metterà tutto in lavatrice.

E’ importante rispettare le fasi dei bambini poichè se si tarda il periodo di insegnamento di quella fase (pappa, cacca ecc…) più tardi il bambino non avrà più interesse per quella fase perchè sarà già entrato in un altra.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +14 (from 28 votes)
(Letto 51 volte)

Tags: , , , ,

Trackback dal tuo sito.