Corpo e personalità

bimboUn bambino appena nato è una TOTALITA’ POSSIBILE. Ci può essere e ci deve essere un ambiente facilitante che aiuti il bambino a sviluppare le sue potenzialità. I bambini da zero a tre anni non hanno ancora una loro identità, loro sono ciò che la loro mamma descrive: “comè capriccioso, com’è dormiglione, com’è monello il mio bambino…”


Pranzo

Finalmente dopo una giornata di gioco e di attività, arriva l’ora della pappa. Solitamente i bambini che frequentano le strutture pranzano già alle 11.30, quindi, se il bambino che accudite non è un bimbo che si stanca facilmente, potete iniziare a preparare alle 11.30 per metterlo a tavola alle 12.

Nelle mia breve esperienza ho visto nelle famiglie abitudini differenti….


Lo spuntino

verdurefruttaI bimbi piccoli, si sa, si svegliano mediamente molto presto al mattino, per questo è buona norma spezzare la mattinata con un piccolo spuntino per non arrivare all’ora di pranzo affamati come lupi.

Se il bambino è molto piccolo, placheremo il suo stomaco con un fruttino omogeneizzato o dello yogurt bianco intero biologico, magari perchè no arricchito con fiocchi di germe di grano, ricchi di elementi nutritivi essenziali come sali minerali e oligoelementi.

Se il bimbo è più grandicello….


Una boccata d’aria

E’ piacevole quando fuori è una bella giornata andarsene a passeggio.

Il bambino va sempre portato fuori almeno un’oretta al giorno sia d’estate che d’inverno, quella è la sua ora di footing, la sua ora d’aria. Se il bimbo è molto piccolo, starà nel passeggino e si avrà cura di  portarlo in un parco lontano dagli scarichi delle automobili.

Se invece è un po’ più grande….


Il momento della colazione

latte e biscottiSe avete a che fare con bambini i cui genitori svolgono un lavoro d’ufficio, difficilmente vi capiterà di dovervi occupare della colazione del bambino poichè si sa i bambini piccoli in genere andando a letto molto presto, si svegliano anche molto presto.

Questo è un bene per 2 motivi: voi non sarete costrette ad alzarvi ad orari inumani, il bambino farà colazione assieme a mamma e papà, in questo modo potrà godere di qualche minuto in loro compagnia prima che si rechino al lavoro.

Se invece vi capiterà di dovervi occupare di un bambino i cui genitori devono andare al lavoro molto presto,


La scaletta della giornata

AgendaQuando si entra a far parte di una nuova famiglia, è importante, una volta trascorsi i primi giorni costruirsi uno “schema della giornata tipo”, soprattutto se l’impegno con quel bambino è di tante ore giornaliere.

Questo è fondamentale sia per il bambino, che generalmente ha bisogno di un ambiente “routinario” in cui fare sempre le stesse cose, sia per la tata che in questo modo svolgerà la sua professione seguendo una scaletta ed evitando di annoiarsi, o di far annoiare il bambino.


Proposta indecente

Ieri navigando inCalcolatrice internet mi sono imbattuta in un offerta di lavoro: una famiglia cercava una baby sitter disponibile dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 19, + disponibilità di 1 sera a settimana + disponibilità ad effettuare pulizie in casa, tutto questo per un compenso di 700 euro!?!?!?!?!?

Scusate ma non ci ho visto più e ho prontamente fatto un reply invitando l’autore di tale annuncio a VERGOGNARSI di una simile offerta.

Facciamo un paio di conti:


Pronti via

Oggi dopo 2 settiMery Poppinsmane di inserimento si comincia a fare sul serio.  La mamma di Matteo ha preso servizio, e io anche con 6 ore di impegno non stop. Oramai Matteo a 2 settimane da quando ci siamo conosciuti non piange più disperatamente come i primi giorni, versa qualche lacrima e poi, come se niente fosse siamo solo io e lui, lui ed io, il bambino e la sua tata.