Il momento del vasino

I bambini cominciano ad avvertire lo stimolo della pipì a 1 anno e mezzo circa, sono pronti per la pupù a 2 anni. E’ bene non superare questi termini ma iniziare a togliere il pannolino poichè si corre il rischio che il bambino continui a farsela addosso per pigrizia.

Le mamme dovranno naturalmente mettere in conto che qualche pipì la farà per terra, ma sono cose che vanno eccettate senza drammatizzazioni.

Bisognerà abituare a mettere il bambino sul vasino, con pazienza, tutti i giorni alla stessa ora,


Esplorare le stelle con i nostri bambini

bambini-guardano-stelleOsservare le stelle affascina i bambini e li fa riflettere sulla grandezza delle cose: ciò che sembra così lontano e piccolo è invece grande, e possiamo vederlo insieme in tutta sicurezza sentendolo perfino un pò “nostro”. Per questo, dopo qualche esperimento casalingo con cannocchiali e binocoli di recupero, con i miei bimbi abbiamo iniziato una nuova avventura.

I bambini e l’amore

L’amore che definisce il rapporto tra un bambino e un adulto non è altro che il manifestarsi di movimenti emozionali che nascono in noi, e che sono in relazione con determinati movimenti ormonali e neuronali.


La cesta dei giochi

Nella cesta dei giochi dei bambini devono esserci sempre animaletti e pupazzi questo sia che si tratti di maschietti che di femminucce. Poi non devono mancare delle macchinine che rappresentano il conflitto, con queste infatti egli riproduce gli scontri, è importante che il bambino le generi, le riproduca.


Raffreddore dei bambini: come prevenire

bimbo-raffreddoreOgni stagione invernale porta con sé uno sciame di malattie da raffreddamento: mal di gola, raffreddori, influenza, bronchiti. Tutte malattie dovute a bacilli o virus che approfittando delle minori difese immunitarie dei bambini creano notevoli fastidi. Gli effetti sono sotto gli occhi di tutti: i bimbi devono essere tenuti a casa con conseguente dispendio di denaro ed energie. E che dire di quando, per il continuo contatto, le malattie vengono trasmesse anche a noi genitori! E’ possibile prevenire e combattere malattie da raffreddamento e ridurre gli effetti delle allergie con la propoli, sostanza cerosa prodotta dalle api che è notoriamente un rimedio antibatterico e antinfiammatorio naturale


Acquistare i prodotti giusti per un bebé

simplicity chiccoCarissime amiche, che Natale speciale deve essere questo per voi se la vostra famiglia è appena cresciuta con l’arrivo di un figlio o una figlia! Le cose che occorre comprare sono tante e parenti e amici si fanno in quattro per regalarci di tutto… il rischio di fare errori è dietro l’angolo. Avremmo voluto dare una serie di consigli pratici sugli accessori che servono ai novelli genitori ma la lista è veramente lunga.


Decorazioni di Natale: come farle belle e sicure

bimbo-albero-nataleChi ha bambini sa quanto sia importante per loro il momento del Natale. La magica atmosfera in cui vivranno il momento dell’apertura dei regali viene vissuta con grande attesa e trepidazione.
Naturalmente l’allestimento della casa contribuisce a rendere magica questa atmosfera, per questo daremo qualche consiglio per fare delle decorazioni che siano bellissime, d’effetto, ma anche sicure per i nostri piccoli.

Evitare decorazioni pericolose

decorazioni-di-nataleVanno evitate le candele a portata di bimbo e le palline di vetro, che attirano la sua attenzione e che, una volta prese in mano, inevitabilmente finiscono per terra frantumandosi in cocci taglienti. Esistono oggi delle decorazioni bellissime e sicure che si possono scegliere e comprare anche online presso LoveTHESIGN, a questa pagina

Evitare nastri e assicurare i cavi delle luci

E’ facile per il bambino che gioca attorno all’albero rimanere impigliato. Le luci dovrebbero quindi essere collegate in modo sicuro, meglio quindi


L’importanza del disegno

bimbo-che-disegnaNel post “ogni cosa a suo tempo” abbiamo introdotto l’argomento del DISEGNO. Un bambino dovrebbe iniziare a “scarabocchiare” sin da quando è in grado di tenere in mano un pennarello (solitamente già a un anno e mezzo) e dovrebbe continuare a dedicare almeno un ora di disegno al giorno fino ai 14 anni.

A 3 anni, una volta raggiunto lo “SVILUPPO CORPOREO” inizierà a disegnare.. gli elementi che ci sono nel rapporto: gli occhi nel cerchio, altri disegneranno la bocca se hanno la mamma che parla molto, ecc.. Il bambino a 3 anni sente di essere “completo” (cerchio) e di avere il controllo di sè (gambe, braccia, occhi, bocca ecc…), quindi inizierà a disegnare le braccia che sono l’elemento in cui metterà la capacità di relazionarsi con gli altri.