La febbre

Per abbassare la febbre a un bimbo è necessario TOGLIERE IL PANNOLINO, si mette il ghiaccio sulla testa (questo dopo i 38°), e prima di ricorrere alla tachipirina ci si accerta che abbia fatto pupù. Il vostro piccolino andrà messo in un luogo fresco, andrà scoperto (non coprirlo con coperte),…l’abbigliamento andrà allentato, quindi sbottonare, slacciare… Se nonostante questo la febbre continua ad alzarsi, mettere una borsa del ghiaccio tra le cosce sotto ai genitali (non sopra mi raccomando).

Il ghiaccio si può utilizzare sempre e comunque, nessuno lo potrà mai contestare, questo ovviamento solo nel caso in cui la febbre superi i 38°.

Altra cosa importante da fare: far bere tanto il vostro bambino, se non riuscite con biberon o bicchiere, potete dargli acqua con un cucchiaio lasciando magari a lui il divertimento di tenere in mano il cucchiaino, lo prenderà come un gioco.

Fino ai 2 anni, è importante tenere la temperatura sotto controllo perchè febbri molto alte possono provocare convulsioni, per questo se non riuscite ad abbassare la temperatura con questi metodi, dirigetevi verso il più vicino pronto soccorso o chiamate il 118. Dopo i 2 anni gli episodi convulsivi dovuti a febbre alta diventano improbabili.

Un altra indicazione importante quando vostro figlio è ammalato, è quello di svuotare l’intestino, per questo ricorrete a perette alla camomilla prima di somministrare qualunque medicinale. Vi accorgerete che già solo il semplice atto di far evacuare il vostro bambino, gli farà abbassare la temperatura.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: -1 (from 5 votes)


Cuscino da allattamento in pula di farro bio

Dí la tua!
Per favorire il dialogo e una discussione aperta e costruttiva su questi temi, registrati gratuitamente al FORUM >>: bastano pochi secondi e potrai intervenire con le tue domande, opinioni e esperienze.