X
    Categorie: Consigli pratici

I capricci

I bambini non fanno capricci, MAI; quelli che noi definiamo capricci sono richieste dei bambini che noi adulti tante volte non siamo in grado di gestire. Se chi ha a che fare con un bambino, genitore o baby sitter che sia, è fermo e capace di spiegare il perchè dei si e dei no, con decisione e fermezza, il bambino probabilmente non farà capricci.
Diverso è se un bambino (parliamo di bambini piccoli non ancora in grado di esprimere il disagio attraverso la parola) manifesta un disagio che noi spesse volte confondiamo con capricci: per questo è molto importante l’ascolto dei bambini per individuare che cosa ci sta trasmettendo, e da li decidere come comportarsi.
Un bambino NON PUO’ ESSERE SGRIDATO, nella maniera più assoluta, e una baby sitter non dovrebbe mai rivolgersi ad un bambino dicendo:
“guarda che se continui a fare i capricci lo dico alla mamma così ti sgrida”, in questo modo si rischia di perdere AUTOREVOLEZZA.
La tata deve essere COSTRUTTIVA e curare il rapporto del bambino con la mamma, affinchè lui sia SEMPRE ATTACCATO ALLA SUA MAMMA.

Ma a volte, si sa, i bambini fanno le bizze: se ci accorgiamo che in effetti l’atteggiamento di nostro figlio è attribuibile ad un capriccio, è importantissimo ignorare tale capriccio (non ignorate il bambino per carità)  perchè in questo modo lo si aiuta a gestire la propria rabbia.

VN:F [1.9.22_1171]
Rating: +19 (from 101 votes)
(Letto 938 volte)
Siria: